Dove sono i morti? – Stato di paura


Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Dove sono i morti?
I morti sono all’interno di uno Stato di Paura, e non cercano
neanche di risorgere alla Vita.
I vivi sono all’esterno dello Stato di Paura, rifiutano l’angoscia
facendosi coraggio sempre e comunque.

Dove sono i morti?
I morti sono sepolti in casa, non sono neanche stati seppelliti in
cimitero, perchè in verità non sono ancora morti ma nel profondo
del loro inconscio desiderano la morte.
I vivi sono fuori casa, vivono all’aperto più tempo possibile, non
pensano a seppellirsi, sono concentrati a vivere e vanno a casa
solo quando sono stanchi.

Dove sono i morti?
I morti sono all’interno di un pensiero dogmatico e fanatico,
odiano la Scienza intesa come Ricerca Libera, e si sentono sicuri
nell’aggrapparsi a vecchi concetti in putrefazione.
I vivi non ambiscono a morire nel dogma e nel fanatismo pseudo
scientifico, ma vivono di ricerca continua, mettono in discussione
se stessi e il loro pensiero, la Scienza per loro è una scala
infinita verso la Verità.

Dove sono i morti?
I morti sono nel cammino in maschera, un cammino falso, in cui ci
si copre per paura del prossimo, e di mascherata in mascherata la
paura diventa odio, e l’odio diventa morte.
I vivi sono nel cammino libero, a volto smascherato, contenti di
interagire con il prossimo, e di interazione in interazione la
contentezza diventa Amore, e l’Amore diventa assenza di morte.

Dove sono i morti?
I morti sono nell’obbedienza cieca, obbedienza alle tenebre che
oscurano la luce, in verità i morti disobbediscono al loro dovere.
I vivi sono nella disobbedienza, disobbedienza alle falsità per
amore della verità, in verità i vivi obbediscono al loro dovere.

Dove sono i morti?
I morti sono nell’isolamento psicologico, autoindotto o indotto
dall’esterno, la loro solitudine è la loro malattia mortale.
I vivi sono nella socializzazione, amano stare con gli altri vivi,
e vorrebbero stare anche con i morti, se i morti non si
nascondessero così bene.

Dove sono i morti?
I morti sono nell’eterna malattia, non vogliono guarire,
preferiscono avvelenarsi giornalmente dose dopo dose, non vogliono
la guarigione perchè in verità non vogliono la vita.
I vivi sono nella salute, vogliono guarire ogni volta che si
ammalano, sanno che la malattia è un percorso verso la guarigione,
e vogliono la guarigione perchè in verità vogliono la vita.

Dove sono i morti?
I morti sono dove non stanno i vivi, se solo vedessero un vivo lo
vorrebbero morto, pensano che la vita sia pericolosa e che la
morte sia più sicura, in verità hanno paura di vivere.
I vivi sono dove non stanno i morti, se vedessero un morto lo
vorrebbero come amico, cercherebbero di riportarlo in vita tra i
vivi, sanno che è meglio vivere pericolosamente piuttosto che
morire sicuramente, in verità hanno gioia di vivere.

Forse morti e vivi non si incontreranno più, ma se dovessero
rincontrarsi, da questo incontro non potrà che nascere una nuova
vita; morti e vivi torneranno a prendersi per mano, e da fratelli,
figli di quella Verità che la Menzogna cercò di uccidere,
cammineranno fianco a fianco impavidi e con lo sguardo rivolto al
Sole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...